mercoledì 1 maggio 2013

Book Blogger Hunt, prima tappa!

Buongiorno e benvenuti alla Prima Tappa della Book Blogger Hunt!
Quest'iniziativa è stata creata, lo scorso anno, da Juliette di Sweety Readers e Denise di Reading is Believing, ma quest'anno anch'io la co-organizzo con loro.


La BBH ha lo scopo di mettere in luce i blog nati da poco, di coinvolgere quelli avviati da tempo e creare un legame fra loro e voi lettori, divertendoci e confidandoci.
L'idea unisce moltissimi blog e avrà come conclusione la messa in palio di altrettanti premi per tutti i voi partecipanti, che potrete provare a vincere soltanto alla fine, con i tre mega-giveaway da noi organizzati -e a cui hanno contribuito anche le altre fantastiche blogger che ci hanno appoggiate nell'iniziativa-, uno a percorso. I percorsi sono in tutto tre: questo, quello di Juliette e quello di Denise.

Ripassiamo le regole?
-La Book Blogger Hunt inizia oggi, 1 Maggio, e finirà il 15 Maggio
-Alla fine del percorso seguirà un post con il form per partecipare al mega giveaway;
-Verranno pubblicate 2 interviste al giorno per 14 giorni, e in ogni post è nascosto un numero, il numero preferito del blogger;
-Per partecipare al mega-giveaway di questo percorso, dovrete stare attenti e annotare tutti i numeri, che alla fine comporranno un codice che vi permetterà di iscrivervi al form;
-Potete guadagnare punti extra per il giveaway:
--Seguendo e commentando questo e gli altri post della catena (+3 punti per commento);
--Aggiungendo il banner dell'iniziativa al vostro blog (+ 4 punti)
--Condividendo il post d'introduzione e i vari post su facebook o twitter, segnalando i link nel vostro commento (+4 punti per condivisione)
-E' importante commentare anche per confermare l'effettiva partecipazione all'iniziativa;
-In questa pagina troverete i link delle varie interviste, così da non confondervi o perderne qualcuna.

Bene, ora si che possiamo iniziare!
La catena parte proprio da questo blog e finirà con un'intervista alla sottoscritta, però c'è ancora tempo, quindi... vi presento la blogger che ho avuto il piacere di intervistare in questa prima tappa!
Mi raccomando, attenzione al mio numero preferito!

Gilly del blog Gilly in Bookland!

BannerGillyinbooksland

Ciao Gilly, benvenuta su Libri per Passione! Per cominciare, direi che potresti dirci qualcosa su di te e sul tuo angolino virtuale. Com'è nato?
Ciao Bliss! Che dire di me? Amo leggere e scrivere e nella mia testa c’è sempre qualcosa attinente a un romanzo. Ho cominciato ad avvicinarmi alla lettura alle scuole medie (si lo so un po’ tardi) grazie ai libri della collana Piccoli Brividi di R. L. Stine, ma il vero e proprio romanzo che mi ha completamente catturata è stato La Signora delle Tempeste di Marion Zimmer Bradley. Come puoi vedere le mie letture hanno sempre girato in qualche modo attorno a un elemento paranormale. Dopo aver finito il liceo, grazie anche all’avvento di internet ho cominciato a frequentare forum per poter parlare della mia passione con persone che amassero leggere e soprattutto che amassero leggere il mio stesso genere. Dai forum sono approdata poi ad Anobii in cui ho cominciato a scrivere le mie primissime recensioni. Allo stesso tempo ero affascinata dal mondo dei blog. Il fatto di avere sotto controllo le uscite future, magari il poter entrare in contatto con autori mi ha fatto scattare qualcosa che mi ha spinto a crearmi un mio piccolo spazio virtuale, che all’inizio doveva essere una specie di sfogo personale … e infatti nei primi tempi avevo anche paura a pubblicizzarlo o a dire in giro che avevo aperto un blog. XD

Qual è l’aspetto più bello di essere una blogger? E quello più faticoso?
L’aspetto che prediligo è il poter dire la mia opinione, il poter trattare argomenti che veramente mi piacciono e l’instaurare degli splendidi rapporti con persone che hanno gli stessi gusti e che quindi, come spesso dico, parlano la mia stessa lingua. Persone che non si straniscono se comincio a parlare di quanto è bello un determinato personaggio di un romanzo oppure non mi prendono per matta se attendo l’uscita un determinato libro e se desidero che una storia prenda una determinata piega. Inoltre mi piace molto anche confrontarmi con lettori che la pensano diversamente da me su un determinato romanzo ^_^
L’aspetto più faticoso, almeno per me, è il rispettare i tempi in cui determinati post (ad esempio recensioni o rubriche) dovrebbero essere postati. In questo io ammetto di non essere molto puntuale. Anche quando finisco di leggere un romanzo magari dovrei postare la recensione a breve invece mi prendo sempre un periodo di riflessione.

Cosa dev'esserci, secondo te, in un blog, per far si che venga seguito da tanti lettori?
Bella domanda! Non ne ho idea! Forse è per questo che io non ne ho tantissimi! XD Comunque credo che la cosa fondamentale che un blogger debba possedere è la passione per quello che fa e la sincerità. Mi spiego meglio.
Se la persona che tiene un blog letterario non amasse veramente leggere oppure desse un giudizio ‘distorto’ rispetto a quello che pensa di un libro il lettore se ne accorgerebbe e smetterebbe di seguirlo oppure non inizierebbe nemmeno.

Hai una lista prediletta di blog che segui continuamente? Potresti dircene, magari… 7?
Atelier dei libri
Sognando tra le Righe
Beira’s Heart
Libri per Passione
Lasciami Leggere
Reading is Believing
Sweety Readers

Ok, spostiamoci dalla blogosfera all'argomento che ci ha tanto unite nel dar vita a quest’iniziativa: i libri. C’è un momento particolare della giornata, o un luogo o entrambe le cose, in cui prendi quasi senza pensarci un romanzo e ti perdi nella lettura?
Il momento per me sacro della lettura è sicuramente la sera, specie prima di andare a dormire! Se non leggo almeno una decina di pagine non riesco a prendere sonno.
Oltre a questo ogni istante … può essere buono! La magia di un libro può prendermi in qualsiasi momento, anche quando me lo aspetto. Ad esempio … quando pulisco la mia stanza. Lo so, dovrei pensare a spolverare le mensole, ma alle volte, prendo un romanzo a caso dallo scaffale che sto pulendo, mi metto a sfogliarlo e senza rendermene conto comincio a leggerlo mentre sono ancora sugli scalini del panchetto.

7 autori che vorresti incontrare faccia a faccia e a cui vorresti dire qualcosa - critica o adulazione che sia?
7 autori eh? Uhm… mettiamoci comodi XD-Cominciamo subito con Laurell K. Hamilton. Sono molto legata alla saga di Anita Blake però a partire da Narcissus non mi piace la piega che l’autrice ha fatto prendere ai suoi libri, perciò se la incontrassi credo che le darei una bella strigliata e la pregherei di tornare alla Anita dei primi romanzi in cui l’elemento mistery e investigativo prevaleva su quello erotico. Non voglio passare per bacchettona! Un po’ di pepe mi piace ma in quella saga ormai tutto è incentrato su Anita Blake e gli uomini che si porta a letto. Di un esercito di vampiri, licantropi e quant’altro credo che solo un paio non siano stati con la Esecutrice…
-Un’altra autrice che mi piacerebbe incontrare è senz’altro J. R. Ward! Con lei mi complimenterei fino a non avere più fiato. Amo i suoi romanzi, le sue storie, come vengono sviluppate e i colpi di scena che mi fanno letteralmente saltare sulla sedia! Allo stesso tempo però le chiederei di essere un pochino più clemente con i suoi personaggi che poverini ne hanno subite di ogni …
-Marion Zimmer Bradley. Lei per me è una Dea. Ho conosciuto quest’autrice che purtroppo era già morta. I suoi romanzi sono stati il trampolino di lancio per la mia carriera da lettrice. La Signora delle Tempeste è stato il primo romanzo in assoluto che mi ha strappato alla realtà perciò se avessi potuto incontrarla le avrei detto una semplice parola: grazie!
-J K Rowling. Mi inchinerei di fronte a lei. Soltanto questo.
-Adele Vieri Castellano. Mi è dispiaciuto tantissimo non poter andare alla presentazione di Roma 42 D.C. a Roma perciò vorrei rimediare sia per poter avere il suo autografo, sia per potermi complimentare con lei per aver scritto una storia (Roma 40 D.C.) che mi ha fatto innamorare. (Non ho ancora letto Roma 42 D.C. altrimenti sono sicura che dovrei complimentarmi per due storie che mi hanno fatto innamorare)
-Gena Showalter. Lei in realtà l’ho incontrata una volta in occasione del 30° anniversario della Harmony e per l’agitazione non sono riuscita a dirle nulla se non: “You are fantastic!” Bhè lei è una delle mie scrittrici preferite. (Il mio nick-name è in onore di un suo personaggio ^_^) Amo la saga dei Signori degli Inferi e se potessi fare una bella chiacchierata a tu per tu con quest’autrice probabilmente la pregherei di scrivere al più presto il libro su William, ma soprattutto di far finire insieme due determinati personaggi.
-Ho letto da qualche parte, mi sembra sul sito di una casa editrice, che Johnny Depp ha intenzione di scrivere un libro. Ebbene mi piacerebbe moltissimo incontrare anche lui di cui sono follemente innamorata da … bhè … una vita! Che cosa gli direi? Ovvio! Che … scrive divinamente XD
Si, l'avevo letto anch'io, sul blog della Giunti, se non sbaglio... Certo che mi avevi avvisata riguardo questa domanda, sapevo ti saresti rimboccata le maniche!
Andiamo avanti! Cosa pensi delle saghe? Prediligi gli auto-conclusivi o ti lasci trasportare da serie anche più lunghe della classica trilogia?
Autoconclusivi? Perché ne esistono ancora? XD No a parte scherzi credo che siano anni ormai che non leggo un romanzo autoconclusivo! (devo controllare!) Forse l’unico che mi viene in mente è Uno Splendido Disastro di Jamie McGuire (che ho amato), ma ho già in libreria Walking Disaster per cui anche se è lo stesso romanzo raccontato da due punti di vista differenti non riesco a considerarli come autoconclusivi. Comunque … sto divagando XD
Ammetto che a me le saghe piacciono. Se amo un romanzo e questo è autoconclusivo una volta terminato mi sento quasi orfana per cui sono sempre contentissima se c’è un eventuale sequel!

Ragazza, sto ridendo davvero di gusto!
Mmmh.. fra le letture dell’ultimo anno, ce n’è qualcuna che consiglieresti caldamente e perché?
Ci sono vari romanzi che nell’ultimo anno sono riusciti a scuotermi nel profondo e che perciò non posso fare altro che consigliare!
Il più recente è: Io Prima di Te di Jojo Moyes, un libro completamente estraneo al genere che prediligo, ma che mi ha catturata completamente dalla prima all’ultima pagina e che mi ha fatto emozionare e piangere.
Muses di Francesco Falconi e Roma 40 D.C. sono libri che consiglio senz’altro di leggere, sia perché mi sono piaciuti tantissimo, sia perché sono un chiaro esempio di quanto gli autori italiani non abbiano nulla da invidiare a quelli d’oltre Alpe!

Al contrario, ci sono libri che non avresti mai voluto leggere? E altri con cui hai un rapporto di amore/odio? Per quale motivo?
È difficile che un romanzo non mi piaccia per niente. Tendo a comprare e perciò a leggere libri che sono maggiormente nelle mie corde di conseguenza è estremamente raro che bocci un libro del tutto, che non riesca a trovare almeno un elemento positivo … però è successo un paio di volte.
Il primo romanzo che mi viene in mente è Il Fuoco della Tentazione di Lora Leigh. Ricordo che era molto atteso e col senno di poi mi vergogno a dire che ho acquistato il libro appena uscito. Non mi piace denigrare l’opera di un autore ma quelli sono stati i 10 euro peggio spesi della mia vita!
Un altro romanzo che avrei fatto meglio a lasciare in libreria è stato Peter Pan Sfida al Pirata Rosso di Geraldine McCaughrean, una specie di sequel di Peter Pan che secondo me stravolge completamente il capolavoro di Barrie.
Personalmente ho un rapporto di amore e odio con la saga di Lara Adrian: La Stirpe di Mezzanotte. La maggior parte delle volte, quando leggo un libro di questa serie almeno all’inizio faccio fatica a entrare in sintonia con i personaggi e con la storia in generale. Dopo arrivo a un certo punto che scatta qualcosa che mi fa divorare le pagine. Ecco mi piacerebbe che l’indice di gradimento restasse costante e preferibilmente alto sin da subito!
Ci sono libri di cui senti parlare continuamente, ma che non hai ancora avuto modo di leggere?
Il libro del momento credo sia Gabriel’s Inferno. Tentazione e Castigo che io non ho ancora avuto il piacere di leggere (ho letto la tua recensione e voglio leggerlo al più presto!). Ho sentito parlare tantissimo di questo libro e infatti ho già una copia sugli scaffali della mia libreria, però causa letture più urgenti sono stata sempre costretta a rimandare. Magari prima che esca il seguito riuscirò a mettermi in pari! ^_^

So che è dura scegliere, ma c’è un libro che ami in assoluto? Della serie, mi addormento pensandoci e mi risveglio con quelle meravigliose parole in mente?
Ah qua c’è da sbizzarrirsi.
Ce ne sono tantissimi ma al momento c’è una storia che non mi fa dormire la notte. Purtroppo però non vi è dedicato un libro vero e proprio. Amo due personaggi della saga dei Signori degli Inferi (e che non sappiamo neppure se finiranno insieme) che libro dopo libro interagiscono sempre di più. Magari tra qualche anno potrò dirti un titolo al riguardo (speriamo!)
Se invece devo pensare a un libro vero e proprio l’ultimo che ho letto e che mi ha fatto impazzire lasciandomi tutt’oggi a sognare è Uno Splendido Disastro di Jamie McGuire. ^_^

Da ciò che pubblichi sul tuo blog, è chiaro che ti piace il genere YA, e il romance un po’ in generale. Questo ci accomuna un sacco! Con che criterio scegli le tue letture? C’è qualche “rituale” particolare che segui quando entri in libreria?
Il genere YA mi piace moltissimo anche se ultimamente mi sto appassionando anche al nuovo filone New Adult che forse, fattore età, mi si avvicina maggiormente.
Non ho un vero e proprio criterio di scelta, spesso agisco di impulso. Se si tratta di libri che inaugurano una serie che non conosco e sono stati scritti da un’autrice a me sconosciuta leggo le recensioni (anche di ragazze inglesi o americane) e cerco di capire se a persone che hanno i miei stessi gusti siano piaciuti o meno. Però se un libro cattura la mia attenzione, o per la trama, o per la cover o per qualsiasi altro motivo tendo comunque a dargli una possibilità a prescindere dalle opinioni degli altri.
In genere quando vado in libreria ho già le idee ben chiare su cosa acquistare o meno però mi è capitato più di una volta che un romanzo che non avevo in programma di prendere abbia catturato la mia attenzione. Magari lo vedo in vetrina, ne prendo una copia in mano e sento una sorta di alchimia, un impulso irrefrenabile a portarmelo a casa … e devo dire che fin’ora non mi sono mai pentita dei romanzi acquistati su questa scia.

Preferisci il semplice romance o quello paranormale unito all'urban fantasy?
Prediligo il paranormal romance, in cui le storie d’amore sono intrise di elementi paranormali, però negli ultimi tempi sto riscoprendo anche il fascino delle storie puramente romance.

C’è un personaggio YA in cui ti rispecchi di più? Se si, perché?
Uhm… immedesimarmi in un personaggio YA è molto difficile per me che purtroppo sono un po’ più grande però posso dire che mi piace tantissimo il personaggio di Jacinda (della trilogia Draki di Sophie Jordan). È forte, tenace e lotta per quello in cui crede e non si fa mettere i piedi in testa! Forse in quanto a testardaggine potrei rispecchiarmi in lei!

Ok, ci elencheresti i primi 7 titoli di questo genere presenti nella tua To be Read list? 
-Hidden. La Prigioniera di Sophie Jordan
-Crossed di Ally Condie
-Alice in Zombieland di Gena Showalter (in realtà questo lo devo riprendere perché lo avevo cominciato in inglese ma poi è uscito in lingua originale il secondo volume degli Angeli dell’Oscurità: ---Beauty Awakened sempre della Showalter e mi sono dedicata a quello)
-Poison Princess di Kresley Cole
-Delirium di Lauren Oliver
-Odyssea di Amabile Giusti
-Starters di Lissa Price
Inoltre al momento sto leggendo altri due di YA: La Città di Sabbia e Divergent ^_^

Citazioni preferite, di quelle che ti ricordi a memoria - o quasi?
Da Nodo di Sangue di Laurell K. Hamilton
«Benvenuti al Guilty Pleasures», salutò Jean-Claude dal-l'oscurità. «Siamo qui per servirvi, per realizzare le vostre fantasie più perverse.»
La sua voce pareva un sussurro di seta nel cuore della notte. Era dannatamente bravo.

Da Dark Lover. Un Amore Proibito di J. R. Ward
Benvenuto nel meraviglioso mondo della gelosia, pensò. Il prezzo del biglietto le dà diritto anche a un mal di testa da urlo, all’impulso quasi irresistibile di ammazzare qualcuno e a un bel complesso di inferiorità.
Evviva.

Da Demon’s Secrets di Gena Showalter
«Io non potrei mai farti del male» disse Gilly con dolcezza. «Aspetta un attimo» aggiunse. «Il libro contiene un modo per salvarvi tutti e due?»
«Forse.» Le diede un buffetto gentile sotto il mento. «Non pensarci neanche, Caramellina. È una maledizione di sangue, il che significa che qualcuno deve morire. Se io mi salvo, chi mi avrà salvato morirà al mio posto. E non sarai tu, chiaro?»
Lei non rispose, non annuì e non cambiò espressione, una reazione che lo spaventò. L'idea di morire avrebbe dovuto mandarla fuori di testa. L'idea che lei morisse mandava lui fuori di testa.
«Su, fai la brava ragazza e riposati un po'» la esortò con più forza di quanto intendesse. «Hai delle occhiaie spaventose, che non mi piacciono.»
Finalmente una reazione! Gilly strinse le labbra ostinata e lui si preparò ad affrontare una dimostrazione di pura testardaggine.
Chiunque alla fine se la fosse presa avrebbe avuto il suo da fare. Povero bastardo.
Bastardo morto. William l'avrebbe ucciso tanto per divertirsi.
Non pensarci.
«Non sono una bambina» sibilò lei, digrignando i denti. «Smettila di trattarmi come se lo fossi.»
«Sì che lo sei.»
Lei gli mostrò la lingua. «I ragazzi a scuola non sono di questo parere.»
Non avrebbe reagito alla vista di quella lingua e nemmeno a quelle parole provocatorie. «I ragazzi della tua scuola sono tonti.»
«Non direi. Vogliono baciarmi.»
Un'ondata di rabbia furibonda lo invase. «Sarà meglio che non li incoraggi, bambina, perché farò loro del male se ci proveranno con te. Non sei pronta per quel genere di rapporto.»
«E deciderai tu quando sarò pronta?»
«Esatto.» Furba, la piccola. «Te lo farò sapere appena penserò che tu sia grande abbastanza. Nel frattempo tieni le tue labbra per te, o te ne pentirai.»
«Ah, sì? Dammi un indizio, almeno.» La voce era dura, più che divertita. «Quale età consideri adeguata e come dovrei pentirmi se disobbedisco?»
Un uomo più saggio avrebbe tenuto la bocca chiusa. «Trecento anni, più o meno. In quanto al secondo punto, credimi, è meglio che tu non lo sappia.»

Quelle prossime uscite che non ti perderesti per nessuna ragione al mondo?
-La Decima Musa di Francesco Falconi
-Il Seguito di Chi è Mara Dyer di Michelle Hodkin
-The Darkest Craving di Gena Showalter
-Obsidian di Jennifer L. Armentrout

Che rapporto hai con gli altri generi letterari?
Uhm … dipende. Se si tratta di Thriller o di Mistery mi capita alle volte di leggerli e di trovarli anche molto gradevoli, ma sempre a piccole dosi ^_^
Se invece si parla di saggistica oppure libri sulla politica o comunque che trattano situazioni attuali o di cronaca mi dispiace ma proprio non riesco a leggerli. Mi farebbero un po’ da sonnifero e siccome la lettura deve essere un piacere evito XD

Cosa fai quando non leggi?
Adoro scrivere, inventare storie … se invece vogliamo proprio uscire dal mondo dei libri devo dire che mi piace moltissimo fare lunghe camminate, uscire con gli amici … purtroppo non ho un lavoro quindi quando non leggo cerco anche di trovare un impiego XD

Il tuo uomo ideale - so che hai un ragazzo, l’ho letto sul tuo blog, puoi paragonarlo a lui o viaggiare con la mente! - è più come il Principe Maxon di The Selection, per cui sia tu che io abbiamo una bella cotta, o come Jace di Shadowhunters?  Ricorda che è una domanda lampo, se vuoi spiegare perché devi farlo brevemente! *ugh, se l’avessero fatta a me questa domanda, mi sarei tirata i capelli, ma avrei risposto Jace xP*
Questa è tosta! Comunque di getto ti risp Jace! Così si può non amarlo?! Mi piacciono i bad boy che quando trovano l’anima gemella si danno una calmata e vedono solo lei *-*

Qualche risposta lampo, ci stai? Dunque, per te leggere è… 7 parole!
Sognare – Viaggiare – Immedesimarsi – Sospirare – Vivere (avventure) – Scoprire – Sentire

Classica domanda, ebook o cartaceo?
Prediligo sempre il cartaceo. Amo l’odore della carta e sentire le pagine che mi scorrono tra le dita, però devo dire che anche con il mio lettore ebook mi trovo benissimo e spesso riesco a finire più velocemente un romanzo in edizione digitale piuttosto che in edizione cartacea.

Vedi le cose in bianco e nero o nelle sue sfumature?
Ah bella domanda! Io purtroppo sono molto o bianco o nero. Spesso mi dicono che sono molto rigida specie su determinati argomenti e che dovrei cercare di captare anche le sfumature intermedie, ma è più forte di me. Lo riconosco. È un mio limite.

7 aggettivi tipo con cui descriveresti un libro che ha avuto la tua massima valutazione?
Intrigante – Ipnotico – Magico – Emozionante – Unico – Brillante – Scorrevole 

Vi siete segnati il mio numero preferito?
Correte verso il prossimo blog, si tratta proprio Gilly in Bookland!

19 commenti:

  1. Ma che bella questa intervista!! :) Mi ritrovo in moltissime delle cose che ci ha raccontato Gilly! Come lei preferisco il cartaceo ma ammetto che il formato elettronico ha i suoi vantaggi! Dopo anni e anni di letture al pc, ho finalmente acquistato un eReader (che adoro! ♥) Finalmente posso leggere sotto le coperte, nei lunghi viaggi in macchina, in treno (ecc ecc) senza dovermi portare dietro tutto il pc, che nel mio caso è di per sè impossibile visto che ho solo il fisso! XD
    Come Gilly anche io ho intenzione di leggere Delirium, Poison Princess,Odyssea e Starters! Crossed invece devo recuperarlo, l'avevo messo da parte per iniziare un libro che aspettavo da molto più tempo! (Non bisognerebbe farlo, lo so) :)
    Avrei così tante altre cose da dire ma è meglio che mi ferma qui, al pc potrò anche sembrare una chiacchierona ma in realtà, a faccia a faccia riesco a malapena a dire una frase! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, un'intervista coi fiocchi, e le risposte di Gilly sono dettagliatissime! Concordo nella questione cartaceo/eReader, ma soprattutto quando dici 'finalmente posso leggere sotto le coperte', non devo portarmi dietro lucine o cosa simili!
      Io sono indietro di Poison Princess e Starters, perciò non sei l'unica ;)
      E anche questo l'abbiamo in comune, il pc mi scioglie la lingua! Buona BBH, Anna ;D

      Elimina
    2. Ciao Anna! Grazie! Tutto merito di Bliss che ringrazio caldamente per avermi ospitato sul suo blog! <3 Le sue domande sono state molto interessanti!
      Mi unisco a voi nel dire che nella vita sono molto timida, almeno all'inizio, ma quando poi sciolgo non mi fermo più! XD Al pc, senza l'aproccio faccia a faccia è molto più semplice aprirsi ^_^

      Anna tranquilla! Non sei l'unica a tralasciare un romanzo in lettura per dedicarsi a un altro che si attendeva da molto! ;-)

      Elimina
  2. Come Gilly anch'io sono o bianco o nero, non esistono mezze misure e anche a me viene spesso rimproverato il fatto di essere troppo rigida su certe cose, ma fa parte di me e della mia visione del mondo e io non voglio cambiare il mio modo di pensare. Per quanto riguarda la domanda "e-book o cartaceo?" voto cartaceo! La carta non è sostituibile. Lo so, può sembrare una cosa banale, infantile o semplicemente un capriccio, ma chi ha sempre letto su libri stampati, può capire che il libro vero non è semplicemente un insieme di fogli rilegati, ma diventa quasi una persona, una parte della tua anima. L'e-book reader è qualcosa di freddo, di estraneo, un corpo elettronico che non ha nulla a che fare con la natura. Io la vedo così, ma ovviamente chiunque potrebbe contestare quello che ho appena detto perché ognuno ha la propria opinione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Foreigner!
      E' giustissimo quello che hai detto!
      "io non voglio cambiare il mio modo di pensare."
      La penso esattamente come te! Per chi ci sta intorno non è facile capire il nostro modo di pensare privo di sfumature ma è anche giusto che accettino il nostro modo di essere perchè non c'è cosa peggiore che cambiare per gli altri ^_^

      Elimina
    2. Parole sagge, cara Gilly! Finalmente qualcuno che mi capisce! :D

      Elimina
  3. Bellissima intervista! Quando si dialoga con gente che ama i libri, si nota sempre un certo non so che!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura!
      Hai proprio ragione! Quando si parla con persone con cui si condivide la stessa passione è sempre un piacere.... personalmente non la smetterei più di parlare di libri! ;-)

      Elimina
  4. Davvero una bellissima intervista Bliss! tra l'altro, mi ritrovo in molte risposte che ha dato Gilly, ad esempio la sua preferenza per il genere YA e paranormal romance! :D
    Uno Splendido Disastro di Jamie McGuire è nella mia libreria che aspetta già da qualche giorno di essere letto e, dopo aver visto l'effetto che ha avuto su Gilly, mi sono più che convinta a farlo! Spero susciti lo stesso effetto anche su di me! *_*
    Condivido pienamente il vostro amore per Jace di Shadowhunters!!! è un personaggio che ho adorato fin da subito e in Città di vetro la mia ammirazione per lui è salita alle stelle! *.* Dopo Patch di Il bacio dell'angelo caduto, lui è sicuramente il personaggio maschile che ho amato di più!
    Sulla domanda cartacei/ebook io non avrei alcun dubbio...cartacei forever! e lo stesso dicasi per le saghe rispetto agli auto-conclusivi: quando un libro mi prende a tal punto da divorarlo in pochi giorni, il mio desiderio più grande è proprio che ci sia un sequel così da poter continuare a sognare con quella storia!
    Bliss ho condiviso il tuo post introduttivo della Book Blogger Hunt sul mio profilo di fb, ti lascio il link: https://www.facebook.com/jessica.maione?ref=tn_tnmn

    RispondiElimina
  5. Una partenza strepitosa ^_^!!!

    RispondiElimina
  6. Bella intervista!! Devo assolutamente leggere Io Prima di Te...ne ho lette solo recensioni positive fino ad ora e questa è l'ennesima conferma!! :D E anch'io attendo con ansia il seguito di Chi è Mara Dyer, La decima musa e Obsidian!!*-*
    Ho condiviso il post introduttivo su https://twitter.com/MarikaPietrobon/status/329639868697309186

    RispondiElimina
  7. Intervista bellissima! Complimenti ad entrambe :) Anche io mi sono ritrovata in parecchie cose dette da Gilly. La sera, prima di addormentarmi, è anche il mio momento preferito per leggere, nella quiete della camera, senza nessuna distrazione, ogni libro riesce facilmente a trascinarmi nella sua storia! (ps. Gilly, non ti preoccupare, non sei l'unica che nel pieno delle pulizie si lascia bloccare da un libro. Capita spesso pure a me!). Adoro i cartacei ma leggo anche ebook e devo ammettere che l'e-reader è un'invenzione geniale! è comodissimo :)

    RispondiElimina
  8. Un'intervista carinissima, non c'è che dire **
    Così come Gilly, anch'io ho adorato "Io prima di te" ♥ Questo romanzo mi ha letteralmente conquistata, è di una dolcezza incredibile!
    Sfortunatamente, io non riesco proprio a leggere la sera :'( Mi viene troppo sonno, quindi preferisco farlo il pomeriggio!!

    RispondiElimina
  9. L'intervista l'ho letta tutta ma purtroppo tutti i commenti che volevo fare li ho persi per strada!!! Cmq anche io preferisco i libri in cartaceo ma da quando ho il kindle non riesco proprio a farne a meno!!! Altra cosa, mi avete incuriosito con Jace, credo proprio che mi leggerò tutta la saga di shadowhunters ora! ^^

    RispondiElimina
  10. Bellissima intervista, condividiamo soprattutto l'amore recente e davvero spassionato per Uno splendido disastro!
    Ho condiviso il post introduttivo sul mio profilo Twitter https://twitter.com/HIMaileenkim/status/329878222877638656 e anche su Google Plus ;)

    RispondiElimina
  11. https://www.facebook.com/fraghi88 condiviso su fb sn francesca ghiribelli
    e twitter fraghi88
    ho messo banner sul mio sito
    http://francescaghiribelli.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. Bellissima intervista!!!
    Gilly ha ragione su J.K Rowling, mi inchinerei anche io!!!!Adoro anche io Gena showalter, beata te che sei riuscita a incontrarla!!
    Preferisco anche io il cartaceo, ma l'ebook, è molto più comodo e conveniente!!!
    COmunque domandina, le condivisioni le devo lasciare per il post finale??

    RispondiElimina
  13. Bellissima questa intervista. Abbiamo molte saghe in comune e anche molte opinione, come quello sulla Ward anche se penso che i suoi personaggi ci attirino proprio perchè tormentati. Anch'io penso che la coppia che tu agogni dei Signori degli Inferi difficilmente si realizzerà, però vedremo.
    Il formato cartaceo per certi libri è il migliore, tipo i classici, ma da quando ho in mano il Kindle più la corrispettiva app non posso più farne a meno: poco peso, poco spazio e un mare di libri spettacolari. Mi è piaciuta molto la definizione che hai dato di cosa è per te leggere.
    Anche io amo leggere la sera e non mi addormento senza aver letto, ma devo dire che se un libro mi appassiona lo leggo in qualsiasi momento libero

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il mio post? Daaaai, lascia un commento, sarei davvero contenta di sapere che ne pensi! *^*